Il mensile pratico del mare lunedì, 05 dicembre 2022

Route Du Rhum,
Alberto Bona chiude 8°


25-11-2022

Lo skipper italiano al comando del Class 40 Ibsa ha tagliato il traguardo della sua prima transatlantica in solitario il 24 novembre dopo 15 giorni, 6 ore e 19 minuti

Route Du Rhum,
Alberto Bona chiude 8°

«Bellissima e difficile, in particolare nella settimana della bolina ma sono estremamente contento: io e Ibsa ce l’abbiamo fatta assieme, abbiamo attraversato un Atlantico che non ci ha fatto alcuno sconto. Esperienza dura, indimenticabile». Sono queste le prime parole pronunciate da Alberto Bona al suo arrivo a Pointe-à-Pitre, nell'isola di Guadalupa. Il velista italiano ha tagliato il traguardo della 12° edizione della Route Du Rhume alle ore 15 e 34 minuti e 50 secondi (ora locale) del 24 novembre, chiudendo con un buon ottavo posto in classifica. In gara nella numerosa e competitiva flotta dei Class 40, Bona a bordo di IBSA ha impiegato 15 giorni, 6 ore e 19 minuti e 50 secondi per coprire le 3.542 miglia di percorso che separano Saint-Malo (Francia) dall'isola caraibica.

Una regata molto complessa, in cui Bona oltre a confrontarsi con i capricci dei venti ha dovuto sopperire ad alcune gravi avarie come la perdita della stazione del vento, l' “esplosione” dello spinnaker e il malfunzionamento del pilota automatico. Guasti tecnici a cui si è aggiunto anche una ferita alla fronte che lo stesso velista ha curato col supporto telematico del medico. Una serie di problemi che Bona ha gestito al meglio mantenendosi quasi sempre nei primi dieci in classifica, e chiudendo la sua avventura con un giorno e tre ore di ritardo sul vincitore Yoann Richomme al timone di Paprec Arkéa.

Nella stessa classe per l'Italia gareggiava Ambrogio Beccaria, che ha conquistato un ottimo secondo posto con il suo Alla Grande Pirelli, e Andrea Fornaro che al comando di Influence attualmente si trova 21° a 282 miglia dal traguardo.

Link: