Il mensile pratico del mare mercoledì, 08 febbraio 2023

Robin Knox Johnston
attaccato dalle orche


28-11-2022

La barca del celebre navigatore inglese è stata colpita il 24 novembre al largo di Cape Finisterre

Robin Knox Johnston
attaccato dalle orche
A quanto pare l'ormai il famigerato branco di orche che stanzia al largo della costa atlantica spagnola e responsabile di numerosi attacchi ai danni di diverse imbarcazioni a vela, non risparmia proprio nessuno. Neppure un decano della vela d'altura come Robin Knox Johnston, celebre, tra le altre cose, per essere stato il vincitore della prima edizione del Golden Globe. Dopo il ride dell'8 novembre in cui i grandi cetacei avevano addirittura affondato un Oceanis 393 a circa 14 miglia a Ovest del porto di Viana do Castelo, a Nord del Portogallo (sopra Porto), anche la barca del navigatore l'inglese, è stata infatti colpita il 24 novembre alle 08.35 GMT al largo della costa spagnola.
 
"A Capo Finisterre (Lat 42 53.6N Long 009 30.3W) – racconta il velista 83enne – un branco di 7-10 orche ha circondato il mio Farr 56 Sanjula e ha poi iniziato a colpire ripetutamente il timone che alla fine ha ceduto. Il motore è stato spento e la barca è rimasta in balia delle onde mentre veniva armato il timone di emergenza. Dopo dieci minuti le orche si sono allontanate, non trovando evidentemente più interessante la nostra imbarcazione...".
 
Dopo l'incidente Johnston ha ripreso il largo con destinazione Vigo per effettuare le opportune riparazioni.
Un'esperienza da brividi per lo storico navigatore insignito, il 25 novembre, della carica di presidente dell'Associazione Internazionale dei Cape horniers, sodalizio che celebra i velisti che hanno doppiato il mitico Capo Horn nel corso di una navigazione no stop di oltre 3.000 miglia.