blu
Il portale pratico del mare mercoledì, 24 aprile 2024

MacBrien salvato
in Pacifico


19-02-2024

In gara alla Global Solo Challenge stava affondando in seguito all'urto con un oggetto non identificato. Il miracolo dopo 46 ore alla deriva

MacBrien salvato
in Pacifico
Salvato dopo 46 ore alla deriva nel Sud Pacifico. Questo l'esito, a lieto fine, dell'inquietante disavventura capitata al navigatore canadese William MacBrien, 59 anni, in gara nel giro del mondo senza scalo e in solitario, Global Solo Challenge.
Il 14 febbraio, alle 02:50 Utc, MacBrien aveva attivato l'Epirb dopo che il suo Class 40 Akilaria, Phoenix aveva urtato con un oggetto alla deriva non identificato. Dalle due falle che si erano generate sullo scafo, una a prua e una a poppa, la barca aveva cominciato a imbarcare acqua. Al momento dell'incidente si trovava in mezzo al nulla, a oltre 1.300 miglia da Capo Horn e a più di 3.000 miglia dalla Nuova Zelanda. 
 
Mentre veniva diramata l'allerta ai servizi di ricerca e soccorso competenti, Macbrien ha attivato le tre pompe di sentina sgottando anche a mano l'acqua che restava a bordo. Poi è terminato il carburante, il motore si è fermato e la barca ha cominciato inesorabilmente ad affondare. “Guardarla riempirsi lentamente d'acqua – ha dichiarato poi – era surreale. Il momento in cui tutta l'elettronica si è spenta, poi, lo ricorderò per sempre”.
 
Fortuna sua, dopo quasi due giorni di agonia, il 15 febbraio, alle 23:00 Utc, lo skipper è stato miracolosamente salvato dalla nave cargo giapponese Watatsumi
Una terribile esperienza che si è conclusa solo con un grande spavento. Lo skipper è in buona salute e sbarcherà a Brisbane, Australia, il 6 marzo
 
Nel frattempo il leader della flotta Philippe Delamare prosegue la sua straordinaria navigazione a bordo dell'Actual 46 Mowgli. Dovrebbe tagliare per primo il traguardo di Coruna venerdì 23, ma dovrà vedersela con un'estesa depressione e onde 9-10 metri proprio in prossimità dell'arrivo.
Segue a 3.150 miglia la statunitense Cole Brauer sul Class 40 First Light e a 4.950 miglia il nostro Andrea Mura sull'Open 50 Vento di Sardegna.
 

© Riproduzione riservata

Link: