Il mensile pratico del mare mercoledì, 08 febbraio 2023

Il traghetto di domani
sarà a vela


24-01-2023

Corsica Ferries ha dato incarico di progettare una nave da carico dotata di 3.000 metri quadri di vele rigide col duplice vantaggio di tutelare l'ambiente e risparmiare sul carburante

Il traghetto di domani
sarà a vela
I traghetti? Saranno a vela. Non è lo scenario di una pellicola futuristica ma ciò che accadrà nei prossimi anni.
Corsica Ferries, compagnia d'Oltralpe che collega Corsica, Sardegna, Elba e Baleari ha annunciato infatti un sostanzioso investimento in mezzi a vela per il trasporto di merci su ruote (come automobili, camion, vagoni ferroviari, etc.) dando incarico al cantiere Neoline Armateur (di cui ha acquisito una parte di quote) di sviluppare il progetto di una nave da carico di 136 metri alimentata principalmente dal vento. Una soluzione in linea con l'ormai inderogabile attenzione per l'ambiente, ma anche volta al risparmio, in un momento storico in cui il perpetuo lievitare del costo del carburante è percepito come una minaccia da chi vuole fare impresa. 
 
L'innovativa nave a vela consumerebbe infatti solo il 20% del carburante impiegato da un traghetto tradizionale. Ciò grazie a 3.000 metri quadri di vele rigide armate su due giganteschi alberi che gli consentiranno di navigare una velocità di crociera di 11 nodi.
Il veliero potrà trasportare 400 auto o 265 container, pari a circa 5.000 tonnellate di merci.
 
Il futuro, ci dicono insomma da Corsica Ferries, è nel vento.